Un rinoceronte al Tour

Oltre alla mia passione per gli animali, sono una grande appassionata di sport, sopratutto di ciclismo; luglio è un mese caldo per questa disciplina grazie al Tour de France, che regala a noi amanti delle due ruote due settimane di spettacolo puro. 

E proprio al Tour dell’anno scorso è spuntato un rinoceronte sulla bici del britannico Chris Froome, rinoceronte che gli ha portato fortuna, dato che poi ha vinto, per la terza volta, la classifica finale. 

Naturalmente la rete pullulò di domande, ci si chiedeva come mai il corridore lo avesse esposto sulla bici. Si riconosceva in questo animale? Questo è il primo pensiero che venne in mente a tutti noi, considerato che molti altri ciclisti hanno come soprannome un animale (squalo, tigre, aquila..) ma che Froome fosse stato paragonato ad un rinoceronte non si era ancora sentita. Lui ha subito chiarito i dubbi davanti ai giornalisti: “sono un ambasciatore per la salvaguardia del rinoceronte”. L’atleta è nato in Kenya ed è cresciuto in Sudafrica, quindi ha potuto vivere da vicino la mattanza di questi imponenti animali, tanto da sentirsi in dovere di fare qualcosa per loro. “E’ stata un’idea del meccanico Gary Blem e io l’ho sposata subito perché sono anche ambasciatore per la lotta contro l’estinzione di animali come il rinoceronte e l’elefante. Sapete, penso che si debba fare qualcosa per conservare la diversità e fare sì che animali del genere non spariscono. A dicembre poi come sapete avrò un bambino e ci tengo che cresca in un mondo dove anche gli animali e la vita selvaggia siano rispettati” ha detto ai microfoni della Gazzetta dello Sport. E quest’anno Chris ha voluto che sul tubo orizzontale della sua bicicletta ci fosse ancora a fargli compagnia il suo amico rinoceronte, confermandosi fiero ambasciatore della difesa di questo pachiderma. Felici di questa presa di posizione, quest’anno tifiamo il nostro Fabio Aru, ma guardiamo Froome con molta simpatia!

 

f10 froomerino_froome

[immagini trovate in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...