Vacanze con il cane? Sì, ma come?/2

La scorsa settimana abbiamo parlato della tipologia di vacanza, se andare in aereo o in camper, se prendere una stanza in albergo o una casa in affitto. Questa settimana vi lascio una lista di piccoli consigli, alcuni potranno sembrare banali, me meglio ripetersi che dimenticarsi!

Dove?

  • Se avete deciso di portare il cane in vacanza con voi valutate bene la località, la posizione della casa/albergo, il carattere del vostro cane, prendendo spunto dal numero della scorsa settimana o facendo quattro chiacchiere con un educatore

Evitiamo

  • Di sottoporre il cane a stress inutili. Portare il cane in vacanza deve essere un piacere anche per lui, se dobbiamo metterlo in difficoltà continuamente perché è un cane timido e a noi piace fare le vacanze dove c’è un sacco di gente, meglio lasciarlo a casa.
  • Di fare lunghe uscite, gite, passeggiate dopo che il cane ha mangiato
  • Di sgridarlo e di dirgli “no” in continuazione quando esplora un posto nuovo o che non vede da molto, quando conosce nuove persone o si relaziona con altri cani.

vacanze2

Protezione (sole, caldo, zanzare)

  • Create sempre una zona d’ombra vicino a voi in spiaggia per proteggerlo dal sole
  • Se fa caldo evitate di tenere il cane in spiaggia, a passeggio, in movimento, durante le ore più calde della giornata
  • Portatevi SEMPRE una ciotola, ne esistono diverse da tenere in borsa, per farlo bere
  • Bagnategli spesso la testa se fa caldo
  • Proteggetelo dalle zanzare, con le pipette o gli spray per cani, ma anche con spray naturali e senza additivi chimici che si possono spruzzare anche più volte al giorno.
  • Questione leishmania: il vaccino in commercio NON protegge il cane dalla malattia al 100% e non fatevi abbindolare dalle varie pubblicità che vantano una protezione efficace. Ad oggi NON ESISTE nulla che protegga il cane al 100% dalla leishmania. L’unica cosa che potete fare è cercare di proteggerlo più che potete dalle punture di zanzara (vedi punto sopra).

Abitudini/cambiamenti

  • Il cane sarà sì con voi, ma cambia tutto intorno: casa, odori, oggetti, aria, acqua, vicini… se è la prima volta che lo portiamo in vacanza, se l’abbiamo già portato ed era “diverso” dal solito, se l’abbiamo adottato da poco o se è la sua prima vacanza da cane adulto perché prima era un cucciolo, ciò che possiamo fare per aiutarlo in questa fase è cercare di mantenere anche in vacanza alcune abitudini di casa
  • ODORI: lavate il meno possibile le sue cose spostandovi, una sciacquata veloce alle ciotole, nessun lavaggio per copertina/cuccia e per i suoi giochi.
  • Non cambiate la sua alimentazione durante le vacanze

 

Portate con voi

  • Il libretto sanitario
  • Il certificato di proprietà (che andrebbe comunque sempre tenuto nel libretto)
  • Ossicini e snack da masticare per il viaggio, quando rimane solo, i momenti di noia
  • La sua copertina

easy-dog-blanket-free-pattern_2.jpg

Extra

  • Lasciate che esplori la nuova casa/stanza e che annusi tutto con attenzione anche se ci mette un’ora a farlo
  • Fate in modo che le prime passeggiate nei dintorni siano tranquille, lunghe e concedetegli il tempo necessario per l’esplorazione, evitate orari di punta e zone troppo affollate.

 

 

[immagini trovate in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...