Vacanze con il cane? Sì, ma come?

Se qualche anno fa andare in vacanza con il cane sembrava impossibile, dobbiamo ammettere che negli ultimi anni la situazione è nettamente migliorata, le strutture alberghiere che accettano i nostri amici sono sempre di più e abbiamo assistito alla nascita delle spiagge per cani e di aree e spazi riservati a loro anche in zone turistiche.

Se è vero che abbiamo visto un miglioramento dei servizi, c’è da dire che non tutti i cani sono sempre a loro agio in situazioni come quelle in cui “li costringiamo” a vivere nel periodo estivo e quindi è opportuno fare delle valutazioni prima di partire e capire se è un bene portare il cane con noi o meno o se la vacanza che abbiamo scelto è adatta all’animale con cui condividiamo la vita.

Ecco un piccolo vademecum per l’organizzazione delle ferie in compagnia, che però va letto tenendo presente che ogni caso è a sé e che anche situazioni apparentemente sconsigliabili potrebbero essere gestite al meglio o al contrario, le migliori alternative di ferie con cani super equilibrati e socievoli, potrebbero essere gestite malissimo dai proprietari. Faccio questa premessa perché facciate attenzione sì alla tipologia di vacanza scelta, ma anche alle esigenze del vostro amico, evitando situazioni troppo stressanti per lui e di conseguenza anche per voi.

 

LA VACANZA IN CAMPER

La vacanza in camper in campeggio o prettamente stanziale è adatta a: cani socievoli, cani tranquilli, cani anziani, cani che non presentano particolari problemi con bambini.

La vacanza in camper itinerante è adatta a: cani giovani e vitali, equilibrati, socievoli e che non patiscano gli spostamenti in camper e che non soffrano il caldo.

Io adoro viaggiare in camper ma c’è da dire che esiste modo e modo di farlo, alcune persone si fermano più settimane in campeggio, con la possibilità di tenere il mezzo al fresco, con tutti i comfort che offre la struttura, con la possibilità di avere una “casa” ferma in un luogo senza grandi spostamenti. Ecco che qui la vacanza del cane anziano che non ama fare grandi uscite potrebbe essere piacevole, mentre potrebbe patire i continui spostamenti da un posto all’altro per chi ama visitare ogni giorno una località diversa.

Tenete presente che nei campeggi ci sono sempre molti bambini che solitamente giocano all’aperto tutto il giorno quasi “incustoditi”, quindi, se avete un cane che non li ama particolarmente, diciamo che questa non è la vacanza ideale per lui.

camper.jpg

 

LA VACANZA IN ALBERGO

Non è una vacanza adatta a tutti, è necessario infatti fare opportune valutazioni.

L’albergo permette di lasciare il cane in stanza quando voi uscite? Se sì, è importante che il vostro cane sia sereno senza di voi, che non disturbi gli altri ospiti nelle stanze accanto e che non distrugga nulla nella stanza. Se invece non c’è questa possibilità, valutate l’ambiente intorno: il luogo prescelto è caotico? Lui sarebbe felice di passare la sera alle bancarelle o alla festa del paese con rumori, centinaia o migliaia di persone e un gran caos? Pensateci bene!

Diverso è se il cane è molto socievole, se la località è tranquilla, se non è costretto a stare tutti i giorni in spiaggia dalla mattina alla sera…

hotel.jpg

 

LA VACANZA IN CASA

Che c’è di meglio? Soprattutto se abbiamo un cane che ha problemi comportamentali, la vacanza in una casa (in affitto o di nostra proprietà) è certamente il modo più sereno per trascorrere le ferie.

È ovvio che è necessario abituare il cane alla nuova situazione e per farlo potete portare cucce e lenzuola con l’odore della vostra casa, i suoi giochi preferiti e cercare di mantenere alcune abitudini come le aveva a casa.

Se siete in affitto, ricordatevi che chi rompe paga…

 

LE VACANZE IN AEREO

Sicuri sicuri? I viaggi in aereo non sono mai divertenti per i nostri cani, a meno che non siano così piccoli da poter viaggiare con voi anziché in stiva. Io consiglio sempre di evitare per quanto si possa, gli spostamenti in aereo.

volo.jpg

 

LE VACANZE IN TRENO

Veloce e sicuro, il treno è la soluzione ad un sacco di problemi: i cani che soffrono l’auto, le maxi code in autostrada, l’impossibilità ad alzarsi per sgranchirsi le gambe… Ricordatevi che la museruola è obbligatoria in treno e che se il vostro cane è grosso o ha particolari problemi di relazione con le persone forse è meglio prendere una cabina riservata o mettersi in fondo (o in cima) ai vagoni, evitate le postazioni di passaggio vicine alle entrate e alle uscite o alle porte che collegano un vagone all’altro.

treno

 

LE VACANZE IN AUTO

Ricorrete a rimedi fitoterapici se avete cani che soffrono la macchina, fermatevi ogni tre ore per una passeggiatina ed una pipì e date al cane un bell’osso da sgranocchiarsi per allentare la tensione del viaggio o per evitare che si annoi troppo.

Alla prossima settimana con i consigli per le vacanze insieme al vostro cane!

auto

 

[immagini trovate in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...