Cinoconsigli natalizi

Eccoci qui, siamo nel periodo più festaiolo dell’anno, un periodo in cui cambiano i ritmi di tutte le famiglie, si corre per i regali, si passa da una cena all’altra e anche il cane di casa sembra stressato!
Alcuni di noi passeranno il giorno di Natale in famiglia e corro in soccorso degli animali di casa dandovi qualche consiglio su come affrontare insieme al vostro amico le grandi riunioni familiari.

La regola numero uno è: NON FORZIAMO.

Il caos

Siete sicuri che il vostro cane sia felice di passare una giornata in mezzo a tante persone? Se per lui deve essere uno sforzo o uno stress eccessivo, perché costringerlo? Lasciatelo a casa! Lasciatelo a qualcuno di fidato, al vostro dog sitter o a casa da solo se non ha grossi problemi. Se un cane ha difficoltà a rilassarsi in mezzo alle persone sta molto meglio a casa sua, fra le sue cose, nella sua quiete, piuttosto che in una casa zeppa di cugini urlanti e zii con quintali di profumo. Il giorno di Natale, ve lo ricordo, è una ricorrenza importante per noi umani, non per i cani. Se avete un cane che preferisce la tranquillità al caos, abbandonate il “ma è Natale, mi dispiace che stia solo, fa parte della famiglia!”.

Che stress!

Se invece avete un cane che non è in gran difficoltà in situazioni come queste, è importante che lo teniate d’occhio durante la giornata, impedendo a nipotini e parenti di stressarlo inutilmente. Se il cane cerca un riparo, se si mette in un angolo, sotto il tavolo o dietro di voi, proteggete il suo rifugio, fate in modo che lì possa stare tranquillo senza essere disturbato. Non forzatelo a contatti che non ha voglia di avere per paura di “fare brutta figura”.

Occhio alle mani sotto al tavolo
Natale è il regno di cioccolati, panettoni, dolci, frutta esotica e carni di ogni tipo e proprio per questo dovete fare attenzione a cosa gli viene allungato da tavola.
Attenzione alle uvette, al cioccolato, ad avocado e noci di macadamia che possono essere pericolosi per i nostri amici. Attenti anche alle ossa cotte, ai cibi piccanti o pepati.

Occhio a babbo Natale!
Proprio così, il vostro cane potrebbe spaventarsi di fronte ad un essere con cappello, barba folta e baffoni.. Solo dopo un’attenta annusata potrebbe riconoscere chi si nasconde dietro alla maschera, ma al primo impatto potrebbe abbaiare, rimuginare o nascondersi spaventato.

 

 

 

[immagine trovata in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...