Pagoda!

Chi è stato teenager negli anni ’90 la conosce bene, è stata ed è tuttora la migliore rapper italiana al femminile. Ora conduce un programma radiofonico fresco vincitore dell’ambito premio delle Cuffie d’oro, il riconoscimento alla migliore trasmissione radio. Lei è Orsola Branzi, ma tutti la conoscono come La Pina.
Perché parliamo di lei nella nostra rubrica dedicata agli animali?? Semplice!! Perché chi ama gli animali merita sempre il nostro apprezzamento. Qualche settimana fa abbiamo parlato della canzone che il cantautore milanese Roberto Vecchioni aveva dedicato al suo compagno a quattro zampe Paco, La Pina ha fatto di più. Nel 2000, all’apice della sua carriera musicale, ha dedicato il suo album alla sua amatissima bulldog intitolandolo proprio con il suo nome, Cora. Amiche inseparabili e co-conduttrici di diversi programmi radiofonici, alla Cora La Pina ha dedicato anche una canzone, intitolata “Dammi ancora”, il cui testo dice così:

Non fare scene,lo sai che ti voglio bene,

stasera dormiamo assieme e ci coccoliamo un po’

tu sei leale, nel bene e nel male, fedele, totale, la cosa più bella che ho…

tu mi supporti, sopporti, con tutti i rapporti contorti che ho, tu mi conforti un bel po’…

basta una carezza tanto hai la certezza che non so dirti di no…

manda via i fantasmi mentre dormo…

tienili a bada di giorno e io quando esco ritorno…

adesso siamo assieme e chi ci tiene?…

Chi ci divide più?… chi ci divide più?

Occhi che sai già che tornano…

non mi lasciano, non mi tradiranno mai…come nessuno mi ha voluto mai…

dammi tanto quanto ti darò dammi ancora.

Mi ricompensi, con quei sospiri immensi, intensi sguardi…

ma non mi parli, vorrei sapere a cosa pensi…

se tu sapessi…

ma non conosci pene e pietà, fai parte di un’altra realtà…

mi commuovi occhi buoni… non porti rancori, perdoni a priori vai fuori per me…

ogni gesto spinto dall’istinto per questo mai finto, per questo mi hai vinto.

Dimmi quanti baci vuoi che te li do…

non ti stanchi mai, però, senza che farei?

Sei il primo sorriso al mattino… l’ultima faccia che stropiccia il cuscino…

è questo che traccia un destino.

Dammi, dammi ancora, non so come ho fatto finora, sei tanta roba…

io non conosco una sola persona più buona,

che mi approva e consola o che almeno ci prova come ci provi tu…

dammi, dammi ancora con la stessa foga e mangiami la noia, che non ne potevo più…

tu hai quel qualcosa, quella pazza gioia contagiosa…

è che sono solo un po’ invidiosa perché hai la coda!

 

La Cora, purtroppo, adesso non c’è più e La Pina ha sempre trovato modi originali e altruisti per ricordarla, come la Cora Bag, una borsa ideata e realizzata con lo stilista Pomikaki il cui ricavato era devoluto a “SOS villaggi dei bambini” di cui è testimonial o come la t-shirt “In loving memory of Cora”, una maglietta con cui ha raccolto fondi per A.DI.CA. l’associazione per la difesa del cane.

corabag

Nel suo programma, in onda tutti i giorni su Radio Deejay dalle 18 alle 20, dedica spesso spazio alle associazioni che difendono i diritti degli animali, come ha fatto poche settimane fa con “SOS levrieri”, un’associazione con cui ho personalmente collaborato che si occupa del recupero dei levrieri destinati alla sopprressione in Spagna e Inghilterra.

Che dire..bravissima Pina!! Pagoda!!

 

[immagini trovate in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...