Cani in vacanza?

Le vacanze per alcuni sono già iniziate, per altri sono alle porte. Abbiamo parlato a lungo nelle scorse settimane di vacanze “animali”: dove poter andare con il proprio cane, come affrontare il grande caldo, i più bei posti dove osservare gli animali rispettandone l’habitat.

Oggi, convinta che ormai la vostra meta l’avete già scelta e prenotata, vorrei darvi qualche consiglio su come affrontare la vacanza con il proprio cane perché in queste settimane molti amici, conoscenti e clienti mi hanno riempito di domande sui loro cani e su come poter affrontare al meglio queste settimane in luoghi che il cane non ha mai visto e non conosce.

INIZIAMO CON GRADUALITÀ

Quando arriviamo nella casa, nell’hotel o nel campeggio scelto, permettiamo al nostro cane di esplorarne ogni angolo e poi facciamo con lui una passeggiata rilassante.

Evitiamo i posti troppo affollati ed iniziamo a fargli conoscere la zona partendo dai luoghi meno battuti, permettiamogli di annusare tutto, senza trascinarlo via dai vari odori. Evitate di fargli fare le prime passeggiate sul lungo mare in centro di sabato sera, dove ci sono centinaia di persone, musica e bambini urlanti.

È TROPPO PER LUI?

A molti di noi piace camminare nelle vie pedonali che solitamente si trovano nelle cittadine di mare, ma sono spesso piene di altri vacanzieri e caotiche. Potremmo preferire i giorni in settimana meno battuti, come il lunedì, cercando di capire quanto questa passeggiata mondana stressa il nostro cane: se ci accorgiamo che è troppo non forziamo la mano, non pretendiamo da lui che ami stare in un luogo sicuramente piacevole per noi, ma sgradevole per lui. Lasciamolo a casa con un osso con premi gustosi se non ha grosse difficoltà a rimanere solo e godiamoci la passeggiata in centro, senza doverla imporre anche a lui.

UFFA, LO FANNO TUTTI!

Se siamo al mare e ci sono spiagge dove l’accesso ai cani e consentito, dobbiamo capire quanto queste siano apprezzate dal nostro caro amico.

Come per la passeggiata mondana, è troppo stressante per lui passare la giornata (o qualche ora) in mezzo a decine di altri cani che corrono, abbaiano e giocano? Se è così, portiamolo la sera o al mattino presto in spiaggia, evitando il fine settimana, quando sappiamo di trovare poche persone e pochi cani.

Se invece ama la loro presenza, lasciamo che scelga lui se ama fare il bagno o meno. Il fatto che tutti gli altri lo facciano ed il vostro magari no, non significa che è uno stupido, magari ha bisogno di tempo o magari non gli piace per niente.

Avviciniamolo all’acqua con gradualità, invitandolo magari con un gioco o chiamandolo dall’acqua, ma non forziamolo ad entrare se non ne ha voglia e se ha paura. Magari giocando con gli altri cani che si tuffano e corrono in mare senza problemi, sarà più stimolato ad entrarci e a “vedere com’è”.

PRECAUZIONI

Ricordatevi comunque di seguire le precauzioni per il caldo di cui ho parlato nel n. 22 del 16 giugno 2015 (leggibile sulla pagina Facebook del mio centro cinofilo http://www.facebook.com/canisridens ) e portate sempre con voi una ciotola ed una bottiglietta di acqua fresca. In commercio esistono molte varianti di ciotole da viaggio, comode, leggere e facilmente trasportabili (in tasca o in borsa).

 

 

 

[immagine trovata in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...