Un salto in Liguria

Devo ammetterlo, la Liguria non è la regione più semplice dove andare in vacanza con il proprio cane: molti divieti, poche zone a libero accesso o riservate, pochissime spiagge che consentono loro un bagno rinfrescante.

Spiagge

Su internet viene proposto un elenco di 4/5 spiagge per cani, ma non tutte sono “reali”. La spiaggia per cani di Santa Margherita Ligure ad esempio, non esiste più. Ci sono stata l’anno scorso, l’ho cercata sperando di aver sbagliato indirizzo, ma invece era proprio lì, sotto una scogliera crollata e non più ripristinata.

La scala che ne consentiva l’accesso penzola sulla roccia e non è rimasto più nulla: un angolino di un metro quadro nel quale solo un esperto di arrampicata potrebbe arrivare, per poi non sapere nemmeno cosa farci in quel micro spazio scomodo.

Fra le spiagge per cani spuntano:

– BauBau Village di Albissola Marina, dove i cani sono i protagonisti anche se non si può negare che sia un po’ caro.

– Bagni di Capo Mele a Laigueglia, un po’ strettini e consigliati a chi ha cani molto socievoli con i propri simili.

– Pluto Beach di Spotorno, un po’ affollata in estate e nel weekend, ma ben tenuta. Qui si può trovare anche il gelato per i nostri amici a quattro zampe.

– Rin Tin Beach di Pietra Ligure, buona posizione, prezzi carucci ma buoni i servizi offerti.

capomele.jpg

DOVE ALLOGGIARE

In Liguria, meglio l’appartamento: lo si gestisce come se fosse casa propria, si può lasciare il cane tranquillo se si esce in serate troppo movimentate o se si va in luoghi eccessivamente affollati, sopratutto considerato che in questa regione i divieti di accesso ai cani non sono così rari.

Muoversi con il camper qui non è comodissimo, le stradine sono strette e vige il divieto di sostare con il mezzo praticamente ovunque, le aree sosta non sono moltissime e quelle più attrezzate sono un po’ care rispetto alla media, ma si può tentare ed arrangiarsi un po’.

Il numero dei campeggi che accettano cani invece non è così ridotto, alcuni sono molto carini ed attrezzati per l’accoglienza dei nostri amici, come ad esempio “Il Paese di Ciribì” di Ceriale.

COSA FARE

Non solo spiagge.

Qualche puntatina alle spiagge per cani io la farei, ma non limitatevi a quello.

La Liguria offre meravigliosi boschi nell’entroterra e piccoli borghi medievali che vanno assolutamente visitati.

Fra i più noti troviamo: Noli, Taggia, Apricale, Finalborgo e la piccola Dolceacqua.

Merita una visita anche il Parco Regionale dell’Aveto, non lontano da Genova, dove fare meravigliose passeggiate fra alberi secolari, visitare l’Abbazia di Borzone e l’antica miniera di Gambatesa. All’interno del parco si possono incontrare ed ammirare una cinquantina di cavalli selvatici dei quali è possibili avere maggiori informazioni sul sito wildhorsewatching.webstarts.com.

 

 

[immagine trovata in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...