Che caldo con tutto quel pelo!

Ci siamo, il gran caldo sta arrivando e con lui tutti i nostri rimedi per combattere sudorazione e per restare al fresco, come bere molto, vestirsi il più leggero possibile e starsene all’ombra.

Quando cerchiamo soluzioni per sentire meno la calura, ecco che l’occhio ci cade sul nostro cane e pensiamo “come fai a non morire di caldo con tutto quel pelo?”

Alcuni scelgono quindi di tosare il proprio cane per fare in modo che senta meno caldo, ma è davvero utile? La risposta è NO.

Il pelo del cane è in grado di proteggerlo sia dal caldo che dal freddo e questo fa di lui un fantastico animale in grado di termoregolarsi.

Il mantello del cane è composto da due strati con due precise funzioni, il pelo di guardia ed il sottopelo. Il primo serve a proteggere il cane dai raggi del sole e funge da barriera, il secondo è più delicato e serve a regolare la temperatura.

Con la tosatura viene eliminato lo strato di pelo di guardia ed una parte di sottopelo e quest’ultimo rimane esposto direttamente ai raggi del sole dai quali non ha più una protezione, mettendo così a rischio la pelle del cane che, a differenza della nostra, non è in grado di proteggersi da sola.

Quindi non solo non è utile tagliare il pelo al cane, ma è anche rischioso!

(E se posso fare anche un’osservazione puramente estetica: i cani che solitamente hanno un pelo medio, medio lungo o lungo e che vengono tosati…non si possono guardare!)

Il pelo cordato (quello dei barboni, lagotti..) necessita di una sistemazione periodica perché non fa la muta e non ha sottopelo, ma per tutti gli altri non è assolutamente consigliata la tosatura, al massimo possono essere “sistemate” le frange in quei cani che le hanno molto lunghe (ad esempio il cocker) ma non eliminate.

E spezziamo una lancia anche a favore dei mini cagnolini super pelosi, come shitzu, maltesi, yorkshire: non necessitano di tosatura completa!

Non abbiate paura che i vostri cani abbiano troppo caldo a causa del loro fantastico, utile, autonomo, pelo, perché il loro pelo li aiuta a termoregolarsi senza il vostro intervento. Piuttosto, spazzolateli in modo da facilitare la caduta dei peli morti, fornitegli sempre acqua fresca, un riparo all’ombra ed evitate di farli camminare o correre troppo nelle ore più calde della giornata. Lasciate intatto il loro preziosissimo mantello, ve ne saranno grati.

 

 

 

[immagine trovata in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...