Amore e odio in area cani

Sono spesso il posto più frequentato da cani e proprietari. Diventano punti di ritrovo dove nascono nuove amicizie e si formano vere e proprie compagnie. Le tanto amate ed odiate aree cani.

Ogni comune dell’hinterland milanese ne conta almeno una sul proprio territorio. Le più belle sono sempre curate, con l’erba e la siepe tagliata al punto giusto, una rete di delimitazione alta e sicura, fontanelle per l’acqua, sacchetti e cestini ove riporre i bisogni. Sono numerose però, anche quelle meno accoglienti: cancelletti rotti, reti di delimitazione troppo basse e quindi poco sicure.

Che sia accogliente o meno, si dovrebbero sempre rispettare alcune regole per facilitare tanto la convivenza tra i cani, quanto quella tra gli umani.

– CHIEDERE: Se quando si arriva al cancelletto d’entrata, ci sono già ospiti al suo interno, sarebbe opportuno aspettare ad entrare e chiedere ai padroni se il loro cane è socievole, così da evitare possibili litigi.

– PARTECIPARE: La compagnia è sempre piacevole, ma è importante prestare la giusta attenzione a quello che il proprio cane sta facendo e, allo stesso tempo, non abbandonarsi troppo sulle panchine, così da evitare che il nostro amico inizi a considerare quel luogo come il proprio territorio, dove potrebbe fare la guardia ed impedire agli altri cani di avvicinarsi.

– PENSARE: Un’altra regola fondamentale per evitare baruffe, è il divieto assoluto all’introduzione di giochi e premi in cibo. Una risorsa così importante come una pallina o un biscottino, potrebbe portare a scontrarsi anche due cani che si conoscono molto bene.

– VARIARE: Per quanto un’area cani possa essere comoda, si deve prestare la massima attenzione a non scadere nell’abitudine. Evitate, quindi, di portare il vostro amico sempre nello stesso posto e alternate l’uscita in area cani a lunghe passeggiate dove avrà sempre a disposizione nuove cose da annusare.

– EVITARE: Ogni area cane che si rispetti ha il suo “tuttologo”, colui che sa sempre tutto del vostro cane e che dispensa consigli e metodi educativi infallibili. Evitatelo.

 

 

[immagine trovata in rete]

(di Susanna Canonico, pubblicato su “Sì o No – Il Giornale dei Navigli”)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...